The Mamba Mentality – la strada per il successo

Sconvolgente. Inaspettata. Catastrofica. La morte di Kobe Bryant ha lasciato in tutto il mondo amante dello sport una sensazione di vuoto cosmico attraverso cui è difficile risalire, sia per le sue qualità morali, sia per il campione che è stato e che sarà: per sempre.

Figlio della più bella era della Nazionale statunitense, vinse 2 Olimpiadi da assoluto protagonista primeggiando col Dream Team sia a Pechino 2008, sia a Londra 2012. Oltre alle sue innate qualità ciò che ci rimane più impresso di KB è sicuramente il suo motto, quello che è diventato un vero e proprio monito per tutti, la “Mamba Mentality”.

Kobe era unico. Tramite la Mamba Mentality incoraggiava i ragazzi ad andare avanti per la propria strada qualsiasi fosse l’ostacolo nel loro cammino, sia cestistico, sia nella vita di tutti i giorni. Era un gioco per lui, sia la pallacanestro che l’aiuto che forniva a tutti al fine di primeggiare e di essere sempre concentrati verso l’obiettivo. Sosteneva sempre il fatto che non bisogna avere paura di sbagliare, di fare brutta figura o di sentirsi in imbarazzo, perché ciò che conta veramente è solo il risultato finale… qualsiasi cosa sia e qualunque sia la difficoltà che si contrappone alla riuscita della missione.

Mentalità da vincente, che ha saputo imprimere nei suoi compagni e non solo: Kobe è stato un esempio per tutti i personaggi sportivi, calciatori, pallavolisti, ecc… Non smetteremo mai di rimpiangere un campione così, non smetteremo mai di amare alla follia un campione così. Chiunque abbia un obiettivo nella vita e si voglia mettere in gioco, guardi in cielo, c’è sicuramente Black Mamba che veglia su di lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.