Living in LUMSA: un progetto per non lasciare soli gli studenti

A un anno dal lockdown, la nostalgia e il bisogno di tornare alla nostra normalità, a tutto ciò che abbiamo sempre dato per scontato, sono più forti che mai. Ci capita spesso di chiederci se avremo mai un ricordo vivido e bello di questo periodo.

Per far fronte a tutte le incertezze del momento, il nostro Ateneo, in collaborazione con alcuni studenti, ha avviato il progetto Living Lumsa. Esso nasce come una serie di attività e iniziative rivolte soprattutto a noi studenti, per supportarci, orientarci e accompagnarci anche al di fuori delle tradizionali lezioni curriculari.

Il progetto si caratterizza per quattro macroaree di riferimento: l’area creativa, formativa, spirituale e l’area psicologica.

Area Creativa

Ogni giorno corpo, mente e occhi sono sottoposti ad un eccessivo affaticamento che, nel medio-lungo periodo, potrebbe risultare insostenibile. Le chiusure e le restrizioni non offrono sicuramente molte occasioni di svago e di relax. Per aiutare gli studenti a staccare la mente dal tran-tran della vita universitaria, nelle prossime settimane prenderanno avvio tre importanti progetti:

  • Pesi Scomodi: sessioni condivise di allenamento sportivo in modalità sincrona e asincrona.
  • Un’Altra Storia: contest fotografico volto ad immortalare le emozioni e i momenti che ogni giorno ci accompagnano.
  • (L)Unifood: una rubrica di cucina volta a condividere passioni, culture e tradizioni diverse.

Area Formativa

Quest’area si caratterizza per diversi cicli di incontri (Webinar e Innovation Talks) volti ad analizzare le sfide in atto nel settore economico, tecno-scientifico e sanitario; attraverso un’ottica di causa-effetto sarà possibile comprendere a pieno il panorama contemporaneo.

Il Covid-19 ha avuto sicuramente un notevole impatto sulla formazione accademica, acuendo maggiormente le difficoltà che molti giovani riscontravano prima della Pandemia.  A tal riguardo, l’Ateneo affiancherà – a chi lo desidera – un gruppo di esperti che si occuperà di aiutare gli studenti a migliorare il proprio metodo di studio.

Area Psicologica e Area Spirituale

Poco più di un anno fa stavamo tutti bene: le giornate andavano avanti più o meno tranquillamente e ci svegliavamo la mattina sempre pronti per iniziare una nuova “avventura”. In modo del tutto inaspettato siamo stati costretti a fermarci, la nostra vita è stata sconvolta. Durante questi mesi abbiamo fatto i conti con la nostra fragilità, vedendo pian piano le nostre “false sicurezze” dissolversi. Il Covid-19 ha avuto un notevole impatto sulla vita di tutti noi. Per far fronte ai possibili stati di disagio psico-emotivo, l’Università ha attivato uno spazio di supporto psicologico e attività di crescita spirituale rivolte agli studenti che attraversano momenti di difficoltà collegati all’ attuale emergenza sanitaria.

Maria Felicita Mucci

Studentessa poliglotta di Relazioni Internazionali con la passione per la scrittura, l’arte, la fotografia e la cucina. Il mio segreto? Mettere il cuore in tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.