I giovani dell’Osservatorio Germania-Italia-Europa

Il 9 maggio scorso è stata lanciata la Conferenza sul futuro dell’Europa, un’occasione importante di coinvolgimento e di dibattito per tutti i cittadini (soprattutto per i giovani) sul futuro dell’Unione, sulle sue politiche e azioni esterne, e su quei valori democratici fondamentali alla base della dichiarazione di Schumann.

Si tratta di un vero e proprio esercizio di democrazia che ha visto come protagonisti anche gli studenti dell’Osservatorio Germania-Italia-Europa, un gruppo di ricerca istituito nel 2016 dalla nostra università e dalla Rappresentanza in Italia della Konrad-Adenauer-Stiftung (KAS), durante il forum Europa Ædificanda Est – Costruiamo l’Europa in cui vogliamo vivere che si è tenuto il 12 maggio scorso. 

Europa Ædificanda Est

Il Forum si è posto a conclusione del Progetto 2019-2021 Europa Ædificanda Est (EÆE), volto ad aggiornare la Carta programmatica elaborata dai membri dell’OGIE nel 2019 in occasione delle elezioni del Parlamento europeo.

Nello specifico, tre sono state le macroaree d’interesse, di studio e di analisi: Digitalizzazione, Formazione e Comunicazione; Azione esterna dell’UE; Economia e Politiche sociali dell’UE.

Non avendo partecipato in prima persona alla realizzazione del lavoro, riporto di seguito il collegamento per consultare il report finale del progetto: https://www.ogieweb.eu/wp-content/uploads/2021/05/I-3-Report.pdf

Tutte le idee e proposte della Carta programmatica sono ora pubblicate sulla piattaforma digitale multilingue dell’intera Conferenza. La Commissione, il Parlamento e il Consiglio si occuperanno di esaminare come dare un seguito efficace a tali contributi. Entro la primavera del 2022 la Conferenza si chiuderà fornendo orientamenti concreti sul futuro dell’Europa.

L’orgoglio di essere europei e studenti LUMSA

Siamo senz’altro di fronte a un progetto che persegue obiettivi importanti e ambiziosi, ma ciò che contraddistingue maggiormente il lavoro dell’OGIE è la componente giovanile che lo caratterizza.

Negli ultimi anni l’Unione europea ha dovuto affrontare un insieme di minacce senza precedenti, dalla crisi finanziaria alla Brexit, fino alla drammatica esperienza del Covid-19. Nonostante ciò, i giovani della LUMSA hanno ancora il coraggio di far sentire la propria voce e contribuire alla costruzione di un futuro migliore, ancorandosi sempre a quei valori fondamentali che hanno guidato i padri fondatori.

In questi mesi e anni di duro lavoro, ciò che ancora una volta ha distinto l’Osservatorio è stato l’orgoglio e la gratitudine di essere europei, nonché l’attenzione nei confronti di un progetto da sempre rivolto a una prospettiva futura.

Non possiamo quindi non ringraziare tutti i membri dell’OGIE, così come anche i coordinatori e i responsabili che con dedizione e cura animano questa realtà. Grazie per averci ricordato che è ancora possibile credere nel futuro della nostra Europa!

Maria Felicita Mucci

Studentessa poliglotta di Relazioni Internazionali con la passione per la scrittura, l’arte, la fotografia e la cucina. Il mio segreto? Mettere il cuore in tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.