Moda e Covid-19: da Giorgio Armani ai Ferragnez. Le donazioni della fashion industry

Progetti solidali, raccolte fondi e donazioni in favore di ospedali. Queste le nuove iniziative promosse dal mondo della moda per sostenere l’emergenza sanitaria e combattere la pandemia.

Le case di moda in questi mesi hanno risposto positivamente alle richieste di solidarietà di istituzioni pubbliche e private con aiuti concreti e generosi. Ermanno Scervino, Fendi, Ferragamo, Valentino e molti altri ancora, la lista dei marchi coinvolti è lunga ed in costante evoluzione.

Giorgio Armani è stato il primo colosso della moda a battersi contro il nemico invisibile, infatti già il 9 marzo, dopo il decreto del Presidente del Consiglio, lo stilista aveva annunciato una donazione di 2 milioni, per sostenere gli ospedali di Roma, Bergamo, Piacenza, Milano, Versilia e la Protezione civile.

L’influencer Chiara Ferragni e suo marito, il rapper Fedez, con una donazione da 100mila euro hanno finanziato la costruzione di una nuova ala di terapia intensiva al San Raffaele di Milano, inaugurata il 23 marzo grazie anche alla cifra record di 4,5 milioni di euro raccolta tra i loro follower.

Molte imprese della moda hanno scelto di sostenere le realtà del proprio territorio: dalla famiglia Benetton a Gucci fino a Ralph Lauren, solo per citarne alcuni. Altre aziende hanno voluto dare il loro contributo a sostegno della ricerca finanziando laboratori, non solo con donazioni in denaro, ma anche con strumenti all’avanguardia, è il caso di Bulgari che ha donato un microscopio ai medici dello Spallanzani di Roma.

Chi si adatta vince

Hanno donato proprio tutti, non solo grandi marchi, ma anche piccole realtà locali che si sono unite al coro stravolgendo totalmente le loro produzioni ordinarie a favore di produzione di camici, ventilatori per la rianimazione, dispositivi di protezione e mascherine. C’è poi chi come Louis Vuitton ha destinato i suoi laboratori cosmetici alla produzione di flaconi di disinfettanti mani.

Infine non sono mancate le iniziative solidali a favore delle donne impegnate in prima linea contro il covid-19; il celebre marchio di abiti da sposa spagnolo Pronovias donerà un abito alle future spose che in questi mesi stanno lavorando negli ospedali di tutto il mondo.

Questi grandi gesti dimostrano quanto sia importante lo spirito di iniziativa, la capacità di reinventarsi costantemente e l’intelligenza di saper adattarsi in un momento di grande difficoltà. La presa di posizione collettiva della fashion Industry mostra come si possa fare molto, che gesti concreti possano smuovere le coscienze e aiutare concretamente. Ciò denota uno spirito di adattamento senza eguali, la capacità di reinventarsi sempre, di rimboccarsi le maniche, di far ripartire le macchine per una causa più grande. Tutti uniti contro il covid-19, tutti schierati contro un unico nemico che non può e non deve vincere.

Martina Di Lucca

Ciao, mi chiamo Martina Di Lucca e sono una content creator, blogger e studentessa a tempo pieno. Le mie principali passioni sono la scrittura, la comunicazione e la moda. Le serie tv sono la mia ossessione, così come i passi di danza. Inguaribile romantica e curiosa al tempo stesso, amo tutto ciò che è bello e “Instagrammabile”. Scrivo, fotografo, viaggio, leggo e quando posso riposo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *